Le mura

Lunghe 4750 metri, le mura che circondano l’antica Poseidonia costituiscono a loro volta un monumento. Il circuito, trapezoidale, segue l’andamento del banco di travertino sul quale sorge la città antica. Sono tra le meglio conservate della Magna Graecia, anche se l’altezza non è più quella originaria che si stima si aggirasse attorno ai 7 metri. Le mura, che naturalmente avevano una funzione difensiva, sono costituite da blocchi di calcare disposti in modo da formare due paramenti tra i quali c’è un riempimento di terra e pietrame. Il loro spessore varia dai 5,50 ai 6,60 metri. Lungo il perimetro sorgevano 28 torri, due delle quali sono state integralmente restaurate nell’Ottocento. Le quattro principali porte di accesso si aprivano in corrispondenza di punti cardinali: Porta Aurea a nord (distrutta nel 1828 quando fu realizzata la strada che attraversa gli scavi), Porta Sirena ad est, Porta Giustizia a sud e Porta Marina a ovest. Ci sono inoltre altre 47 piccole aperture. Le mura, come le vediamo oggi, sono il risultato di modifiche e restauri in un arco di tempo che va dal IV al I secolo a.C.